Codice etico

CODICE ETICO
relativo al
MODELLO DI ORGANIZZAZIONE
GESTIONE E CONTROLLO
ai sensi del D.Lgs. 8 giugno 2001 n. 231
approvato il 31.01.2019

Remu srl ha implementato nel 2019 il sistema di gestione per la Responsabilità Amministrativa D.Lgs 231/01.
Il Codice Etico è parte integrante del sistema di gestione e procedure ed illustra il complesso di diritti e responsabilità che l’azienda assume nei confronti di coloro con cui interagisce nello svolgimento delle attività.
Vengono altresì specificati i doveri ed i criteri di condotta del personale nei confronti delle altre persone dell’Organizzazione, dei clienti, fornitori e Pubblica Amministrazione.

PREMESSA
1 GUIDA ALL’USO DEL CODICE ETICO

PRINCIPI ETICI E DI COMPORTAMENTO
2.1 Principio generale
2.2 Principio di lealtà e fedeltà
2.3 Onestà e correttezza
2.4 Imparzialità e Conflitto di Interessi
2.5 Obbligo di confidenzialità
2.6 Trasparenza e completezza delle informazioni
2.7 Informazioni riservate e tutela della privacy
2.8 Tutela del patrimonioaziendale
2.9 Trasparenza della Contabilità

3 RISORSE UMANE
3.1 Dipendenti in posizione di responsabilità
3.2 Pari opportunità
3.3 Molestie sul luogo di lavoro
3.4 Ambiente di lavoro
3.5 Divieto di detenzione di materiale pornografico
3.6 Salute, Sicurezza e Ambiente

4 NORME ETICHE NEI CONFRONTI DI TERZI
4.1 Clienti
4.2 Fornitori
4.3 Rapporti con la Pubblica Amministrazione
4.4 Rapporti con l’Autorità giudiziaria
4.5 Gestione finanziamenti e contributi pubblici
4.6 Contributi e sponsorizzazioni
4.7 Comunicazioni e informazioni societarie
4.8 I controlli interni
5 MODALITA’ DI ATTUAZIONE DEL CODICE ETICO

PREMESSA

La Remu viene costituita nel 1972 da Giorgio Marasca con lo scopo di offrire al mercato servizi di REvisione sulle Macchine Utensili da cui nasce l’idea del nome per l’azienda.
L’azienda dopo i primi anni di vita si specializza nella produzione di componenti meccaniche e nella progettazione di macchine ed attrezzature prototipali chiavi in mano, oggi opera anche nei settori merceologici della gomma e poliuretano, dell’Oil & Gas e nel settore chimico/farmaceutico. L’azienda ha raggiunto nel corso degli anni una posizione di leadership e di assoluta affidabilità per i Clienti che si affidano alla professionalità della Società. Oggi REMU s.r.l. amministrata dai figli di Giorgio Marasca: l’Ing. Carlo ed il Dott. Enrico, ambedue artefici in prima linea del successo della Remu.

La Società svolge in particolare le seguenti tipologie di lavorazioni:

• progettazione e fabbricazione di attrezzature di stampaggio per la produzione di cinghie di trasmissione in gomma ed in puliuretano;
• progettazione e fabbricazione attrezzature per il settore Oil & Gas.
• Fabbricazione, prototipazione e produzione di Macchine speciale per il settore chimico/farmaceutico.

I Clienti della Remu s.r.l., aziende di primaria importanza sul mercato italiano ed internazionale, condividono con la Società standard elevati di efficienza che possono essere riassunti in quattro punti principali:

• qualità delle lavorazioni;

• minimi tempi di consegna;

• innovazione tecnologica;

• personalizzazione del prodotto.

La Società, oltre a garantire la soddisfazione della propria clientela attraverso il rispetto dei principi poc’anzi indicati, ha deciso di far propri taluni altri principi di natura etica, onde orientare la mission della propria azienda verso il rispetto del lavoro, della persona, dell’ambiente ed in generale della legalità.

A tal proposito, infatti, Remu ha inteso definire con chiarezza i valori di fondo che sottintendono la politica operativa aziendale. A tal fine, infatti, la Società ha stilato ed adottato il presente Codice Etico che funge da corollario imprescindibile e fondamentale, cui tutti sono tenuti ad osservare rispetto nel perseguimento dell’oggetto sociale. Per tali motivi e dunque per garantire che vi sia il massimo rapporto di fiducia tra la Società ed i terzi interessati, s’impone il costante e rigoroso rispetto delle leggi, con la consapevolezza che tale rispetto sia non solo formale ma anche sostanziale e dunque implicante valori morali ed etici che portino al perseguimento degli interessi in modo eticamente orientato.

Date le premesse di cui sopra, il Codice Etico rappresenta dunque la “Carta fondamentale” della Remu s.r.l., la quale contiene in sè le responsabilità della Società verso l’esterno nonché gli impegni etico-sociali verso tutti gli operatori, sia interni che esterni. Tutte le attività della Società dovranno quindi essere svolte nell’assoluto rispetto delle leggi, tenuto conto dei principi di correttezza, uguaglianza, imparzialità, onestà, integrità, trasparenza, efficacia, efficienza, economicità, concorrenza leale, tutela della privacy, tutela delle risorse umane, tutela ambientale, rapporti con enti locali, enti pubblici, associazioni, organizzazioni sindacali, partiti politici ed operatori internazionali, ripudio di ogni forma di terrorismo, tutela della libertà individuale, tutela della salute e sicurezza sul lavoro, tutela della trasparenza nelle transazioni commerciali.

1) GUIDA ALL’USO DEL CODICE ETICO

La Società si impegna ad assicurare la massima diffusione del Codice all’interno e all’esterno della Società, mediante la sua distribuzione agli Organi Sociali, ai membri dell’OdV, a tutti i Dipendenti, l’affissione in un luogo accessibile a tutti (come la bacheca aziendale), la pubblicazione sul sito WEB della Società.
Il Codice è comunicato a tutti i Destinatari con mezzi opportuni che consentono di accertarne l’avvenuta ricezione. Nei contratti stipulati dalla Società con i Terzi Destinatari, la Società si adopera per l’inserimento di specifiche clausole che prevedano l’obbligo del rispetto del Codice Etico.
La Società, cura:
A) l’implementazione di una specifica attività di formazione e sensibilizzazione continua sui temi oggetto del Codice, ai fini della prevenzione dei reati previsti dal Decreto, mantenendo evidenza dell’attività effettuata; il costante aggiornamento del Codice in relazione all’evoluzione economica, finanziaria, commerciale dell’attività della Società, ad eventuali mutamenti nella sua struttura organizzativa o gestionale, nonché con riferimento alle tipologie di violazioni eventualmente riscontrate nell’ambito dell’attività di vigilanza e ad eventuali modificazioni del contesto normativo di riferimento;
B) la predisposizione di adeguati strumenti di prevenzione nonché l’attuazione di idonee misure sanzionatorie e la tempestiva applicazione delle stesse in caso di accertata violazione delle disposizioni del Codice;
C) l’adozione di ogni strumento che favorisca la piena applicazione del Codice.

2) PRINCIPI ETICI E DI COMPORTAMENTO

2.1 Principio generale

Tutte le Persone di Remu, senza distinzioni o eccezioni, conformano le proprie azioni e i propri comportamenti ai principi e ai contenuti del Codice nell’ambito delle proprie funzioni e responsabilità, nella consapevolezza che il rispetto del Codice costituisce parte essenziale della qualità della prestazione di lavoro e professionale. I rapporti e i comportamenti, a tutti i livelli, devono essere improntati ai principi di onestà, correttezza, integrità, trasparenza e reciproco rispetto nonché essere aperti alla verifica e basati su informazioni corrette e complete.
In nessun modo la convinzione di agire a vantaggio o nell’interesse di Remu può giustificare, neanche in parte, l’adozione di comportamenti in contrasto con i principi contenuti all’interno di questo Codice Etico.

2.2 Principio di lealtà e fedeltà

Remu s.r.l. assume come principio imprescindibile il rigoroso rispetto delle leggi, delle norme e dei regolamenti, compresi quelli di cui al presente Codice, in vigore in Italia e negli altri Paesi stranieri in cui la stessa opera, e si adopera affinché tutti i Destinatari aderiscano a tale principio e agiscano nel rispetto dello stesso.
Tale impegno dovrà valere ed essere rispettato anche da tutti coloro che intrattengano rapporti con la Società.
In nessun caso è ammesso perseguire o realizzare l’interesse della Società in violazione della Legge, né la Società approva e giustifica, comportamenti, anche di tipo associativo, finalizzati violare la Legge ovvero a costringere o sollecitare alcuno ad agire in violazione della Legge. La Società non inizierà, né proseguirà, alcun rapporto con chi non intende allinearsi a questo principio.

2.3 Onestà e correttezza

L’onestà costituisce principio essenziale cui si ispira l’attività della Società.
Remu si impegna a raggiungere accordi con i terzi formulati in modo chiaro e comprensibile e che assicurino l’equo contemperamento degli interessi delle parti senza ricorrere a mezzi illeciti.
I Destinatari devono agire con la consapevolezza del significato etico delle proprie azioni e non devono perseguire l’utile della Società, né in proprio, né in violazione della legge.

2.4 Imparzialità e Conflitto di Interessi

Remu adotta tutte le misure necessarie a prevenire e ad evitare fenomeni di conflitto di interesse, ovvero quelle situazioni in cui i Destinatari perseguano interessi in contrasto con quello della Società e i suoi obiettivi, o svolgano attività incompatibili con i doveri di ufficio.
A tal fine la Società adotta sistemi volti al monitoraggio periodico dell’assenza di conflitti di interesse da parte degli Organi Sociali, dei Dipendenti e dei collaboratori esterni, con particolare riferimento ai soggetti operanti nelle aree rilevanti ai fini del Decreto.

2.5 Obbligo di confidenzialità

Le conoscenze sviluppate da Remu costituiscono una fondamentale risorsa che ogni destinatario deve tutelare. Infatti, in caso di impropria divulgazione di tali conoscenze, Remu potrebbe subire un danno sia patrimoniale, sia di immagine.
Gli obblighi di confidenzialità di cui al Codice permangono anche dopo la cessazione del rapporto di lavoro o dell’accordo contrattuale.

2.6 Trasparenza e completezza delle informazioni

Remu si impegna ad informare in modo chiaro e trasparente tutti i Destinatari relativamente alla propria situazione e al proprio andamento in relazione al rapporto instaurato con gli stessi, senza favorire alcun gruppo di interesse o singolo individuo.

2.7 Informazioni riservate e tutela della privacy

Tutti i Destinatari sono rigorosamente tenuti a osservare le leggi in materia di abuso di informazioni riservate. Le informazioni che hanno carattere di riservatezza, relative a dati o conoscenze che appartengono a Remu, non devono essere acquisite, usate o comunicate se non dalle persone autorizzate, generalmente o specificatamente.
A titolo puramente esemplificativo e non esaustivo sono considerate informazioni riservate: i progetti di lavoro, compresi i piani commerciali, industriali e strategici, le informazioni riguardo al know-how e ai processi tecnologici, le operazioni finanziarie, le strategie operative, le strategie di investimento e di disinvestimento, i risultati operativi, i dati personali dei dipendenti e le liste di clienti, fornitori e collaboratori.
Tali informazioni, inoltre, non devono in nessun modo essere utilizzate per trarre vantaggi di alcun genere, siano essi diretti o indiretti, immediati o futuri, personali o patrimoniali.
E’ fatto divieto di discutere affari riservati di Remu in pubblico e quando sono presenti estranei.
Anche nel rispetto della legislazione a tutela della privacy, i Destinatari si devono impegnare a proteggere le informazioni generate o acquisite e a evitarne ogni uso improprio o non autorizzato.

2.8 Tutela del patrimonio aziendale

Ciascun Destinatario è direttamente e personalmente responsabile della protezione e della conservazione dei beni, fisici e immateriali, e delle risorse, siano esse umane, materiali o immateriali, affidategli per espletare i suoi compiti nonché dell’utilizzo delle stesse in modo proprio e conforme all’interesse sociale documentandone con precisione il loro impiego.
Nessuno dei beni e delle risorse di proprietà di Remu deve essere utilizzato per fini diversi da quelli indicati dalla Società.

2.9 Trasparenza della Contabilità

La Società fornisce a tutti i soggetti con cui opera informazioni complete, trasparenti, comprensibili e accurate e adotta un sistema amministrativo rispettoso dei principi di trasparenza, veridicità, accuratezza e completezza delle informazioni.
A tal proposito, all’interno di Remu, ogni operazione e transazione deve essere correttamente registrata, autorizzata, verificabile, legittima, coerente e congrua e deve essere possibile la verifica del processo di decisione e autorizzazione e di svolgimento.
Nei limiti consentiti dalla Legge, la Società assicura ai soci, ai soggetti incaricati della revisione legale dei conti della Società e agli altri organi di controllo, nonché all’OdV, l’accesso ai dati, alla documentazione e a qualsiasi informazione utile allo svolgimento della propria attività.
Anche il sistema contabile della Società è rispettoso dei principi di trasparenza, veridicità e accuratezza e completezza delle informazioni contabili, attraverso procedure di controllo e verifica dei rapporti contabili e di adeguata conservazione della documentazione a supporto dell’attività di contabilizzazione svolta al fine di assicurare che la formazione delle comunicazioni sociali e, in particolare, del bilancio, sia improntata ai principi di correttezza, trasparenza e completezza e avvenga nel rispetto della normativa vigente e delle regole e procedure interne.
Per ogni operazione vi deve essere un adeguato supporto documentale al fine di poter procedere, in ogni momento, a controlli sulle caratteristiche e motivazioni dell’operazione ed individuino chi ha autorizzato, effettuato, registrato e verificato l’operazione stessa.
Ogni scrittura nei libri contabili deve riflettere la natura dell’operazione in esame, rappresentarne la sostanza e deve essere basata su una adeguata documentazione di supporto in modo da consentire l’agevole registrazione contabile, l’individuazione dei diversi livelli di responsabilità e l’accurata ricostruzione dell’operazione.

3) RISORSE UMANE

Remu riconosce la centralità delle risorse umane e l’importanza di stabilire e mantenere con esse relazioni basate sulla fiducia reciproca; svolge le proprie attività in armonia con la legislazione vigente a tutela delle condizioni di lavoro.
Tutti i Destinatari, nell’ambito delle loro mansioni, si impegnano ad una conduzione delle proprie attività che si fondi sulla prevenzione dei rischi e sulla tutela della salute e della sicurezza di sé stessi, dei colleghi e dei terzi.
I rapporti tra dipendenti di Remu devono essere improntati ai principi di una civile convivenza e devono svolgersi nel rispetto reciproco dei diritti e della libertà delle persone.
Nelle relazioni di lavoro interne ed esterne non deve esser dato luogo a riduzione o mantenimento in stato di soggezione mediante violenza, minaccia, inganno, abuso di autorità, approfittamento di una situazione di inferiorità fisica o psichica o di una situazione di necessità o mediante la promessa o la dazione di somme di denaro o di altri vantaggi a chi ha autorità sulla persona.
In tal senso ciascun Destinatario deve attivamente collaborare per mantenere un clima di reciproco rispetto della dignità e della reputazione di ciascuno.
I rapporti tra i diversi livelli di responsabilità devono svolgersi con lealtà e correttezza, nel rispetto del segreto d’ufficio. I responsabili delle unità organizzative devono esercitare i poteri connessi alla delega ricevuta con obiettività ed equilibrio, curando adeguatamente il benessere e la crescita professionale dei propri collaboratori. A loro volta tutti i dipendenti devono prestare la massima collaborazione verso i loro responsabili, osservando con diligenza le disposizioni di lavoro loro impartite.
Il Codice è parte integrante e sostanziale del contratto di lavoro di ogni dipendente di Remu ed è stato elaborato sulla scorta del preesistente regolamento aziendale.
Di conseguenza, Remu esige da tutti i dipendenti una rigorosa osservanza delle disposizioni del Codice.
I dipendenti, pertanto, sono tenuti a:
? far proprie compiutamente le disposizioni del Codice riguardanti la loro specifica mansione;
? adottare azioni e comportamenti coerenti con il Codice e astenersi da ogni condotta che possa ledere Remu o comprometterne l’onestà, l’imparzialità o la reputazione;
? produrre al datore di lavoro il certificato del casellario giudiziario penale e dei carichi pendenti con cadenza biennale;
? uniformarsi a tutte le disposizioni interne, introdotte da Remu allo scopo di osservare il Codice o individuare eventuali violazioni dello stesso;
? cooperare pienamente alle eventuali indagini svolte in relazione a violazioni del Codice, mantenendo il più stretto riserbo circa l’esistenza di dette indagini e partecipare attivamente, ove richiesto, alle attività di auditing sul funzionamento del Codice.

3.1 Dipendenti in posizione di responsabilità

Chiunque rivesta il ruolo di capo, responsabile o dirigente deve rappresentare un esempio, fornire leadership e guida in conformità ai principi etici contenuti nel Codice e, con il suo comportamento, deve dimostrare ai dipendenti che il rispetto del Codice è un aspetto fondamentale del loro lavoro, accertandosi che i dipendenti siano consapevoli che i risultati di business non siano mai disgiunti dal rispetto dei principi del Codice.
Tutti i capi, responsabili e dirigenti devono segnalare ogni caso di mancata osservanza del Codice al Presidente del Consiglio di Amministrazione o all’OdV e hanno la responsabilità di assicurare la tutela di coloro che hanno effettuato in buona fede la segnalazione di tali violazioni.

3.2 Pari opportunità

Remu si impegna a offrire pari opportunità nel lavoro e nell’avanzamento professionale a tutti i dipendenti. Il responsabile di ogni ufficio deve garantire che per tutti gli aspetti del rapporto di lavoro, quali l’assunzione, la formazione, la retribuzione, le promozioni, i trasferimenti e la cessazione del rapporto stesso, i dipendenti siano trattati in modo conforme alle loro capacità di soddisfare i requisiti della mansione, evitando ogni forma di discriminazione e, in particolare, discriminazione per razza, lingua, sesso, età, nazionalità, religione e di appartenenza politica e sindacale.

3.3 Molestie sul luogo di lavoro

Remu esige che nelle relazioni di lavoro interne ed esterne non si verifichino molestie di alcun genere, quali ad esempio la creazione di un ambiente di lavoro ostile nei confronti di singoli lavoratori o gruppi di lavoratori, l’ingiustificata interferenza con il lavoro altrui o la creazione di ostacoli ed impedimenti alle prospettive professionali altrui.
Il Gruppo non ammette molestie sessuali, intendendo come tali, la subordinazione delle possibilità di crescita professionale o di altro vantaggio alla prestazione di favori sessuali o le proposte di relazioni interpersonali private che, per il fatto di essere sgradite al destinatario, possano turbarne la serenità.

3.4 Ambiente di lavoro

I dipendenti e gli altri destinatari devono adoperarsi per mantenere un ambiente di lavoro decoroso, dove la dignità di ciascuno è rispettata.
In particolare, i dipendenti:
? non devono prestare servizio sotto l’effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti;
? non devono fumare in tutti i luoghi chiusi, ancorché dotati di finestre, compresi quelli occupati da una sola persona;
? devono evitare comportamenti che possano creare un clima intimidatorio o offensivo nei confronti di colleghi o sottoposti al fine di emarginarli o screditarli nell’ambiente di lavoro.

3.5 Divieto di detenzione di materiale pornografico

E’ fatto divieto assoluto di detenere presso i locali delle società Remu, o in qualsiasi altro luogo che comunque sia alle società riconducibile, materiale pornografico.

3.6 Salute, Sicurezza e Ambiente

Remu non accetta alcun compromesso nel campo della tutela della salute e della sicurezza dei propri dipendenti sul posto di lavoro.
Ogni dipendente di Remu non deve sottoporre gli altri dipendenti a rischi inutili che possano provocare danni alla loro salute o incolumità fisica.
Tutti coloro che lavorano per Remu sono responsabili della buona gestione di salute, sicurezza ed ambiente.
Remu si impegna, nei limiti di quanto previsto dalla normativa vigente in materia, a mantenere un ambiente di lavoro attento alla sicurezza e a dotare i dipendenti, a seconda dell’attività svolta, di tutte le attrezzature idonee e necessarie per preservarli da qualsiasi rischio o pericolo per la loro integrità.
A tal fine, Remu è tenuto ad informare tutti i dipendenti delle condizioni imposte dalla legge, nonché delle pratiche e delle procedure, adottate dalla stessa, in materia di sicurezza e salute.
I dipendenti, a loro volta, s’impegnano a rispettare le condizioni imposte dalla legge e da ogni pratica e procedura adottata da Remu.
Infine, Remu svolgerà attività di audit e verifiche periodiche per accertare che tutte le misure di sicurezza siano efficacemente attuate e rispettate, nonché provvederà ad intervenire prontamente laddove si rendessero necessari interventi correttivi.
I dipendenti, in ogni caso, hanno l’obbligo di segnalare al responsabile designato qualunque azione o condizione non conforme alla sicurezza.
E’ severamente vietata qualunque forma di ritorsione nei confronti di quei dipendenti che, in buona fede, sollevino questioni in materia di sicurezza e salute.
Remu inoltre, opererà in modo da preservare e proteggere l’ambiente, nel rispetto di tutta la normativa ambientale, nonché delle ulteriori disposizioni e procedure eventualmente adottate da Remu stesso.
A tal fine, Remu si impegna a:
? valutare e gestire i rischi ambientali connessi a tutti gli aspetti della propria attività;
? prevenire ed eliminare qualsiasi minaccia per l’ambiente;
? svolgere le attività di audit e le verifiche periodiche programmate.
I dipendenti, a loro volta, hanno l’obbligo di segnalare al responsabile designato qualunque evento che possa costituire un rischio ambientale.

4) NORME ETICHE NEI CONFRONTI DI TERZI

Il presente Codice ed il Modello si applicano anche ai Terzi Destinatari.
I Terzi Destinatari sono, pertanto, obbligati al rispetto delle disposizioni del Modello e del presente Codice ed, in particolare, nei limiti delle rispettive competenze e responsabilità, dei principi etici di riferimento e delle norme di comportamento dettate per i Dipendenti della Società.
La Società instaurerà e/o proseguirà rapporti solo con Terzi Destinatari che operino nel rispetto del presente Codice. A tal fine, La Società si adopera per l’inserimento, nelle lettere di incarico e/o nei contratti, di apposite clausole volte a confermare l’obbligo dei Terzi Destinatari di conformarsi pienamente al presente Codice, nonché di collaborare in relazione a richieste di informazioni, con applicazione delle relative sanzioni nel caso di violazione.

4.1 Clienti

I destinatari nell’ambito della gestione dei rapporti con i clienti, nel rispetto delle procedure interne devono favorire la massima soddisfazione del cliente, fornendo, tra l’altro, informazioni esaurienti, veritiere e accurate sui servizi forniti, affinché il cliente possa assumere decisioni consapevoli.

4.2 Fornitori

La Società impronta i rapporti con i propri fornitori a principi di trasparenza, correttezza, professionalità, efficienza, onestà e affidabilità. I processi di acquisto sono improntati alla ricerca del massimo vantaggio competitivo, alla concessione di pari opportunità per ogni fornitore, alla lealtà e all’imparzialità e alla permanente contrarietà e opposizione ad ogni forma di criminalità organizzata, anche a livello transnazionale. Remu, nel selezionare i propri fornitori, prende in considerazione la convenienza economica, la capacità tecnica, l’affidabilità, la qualità delle materie prime, la rispondenza del fornitore alle procedure di qualità adottate dalla Società, le credenziali degli stessi, nonché la capacità dei fornitori di garantire il rispetto della Legge e, in particolare, della normativa in materia di lavoro (con particolare attenzione al lavoro irregolare e al lavoro minorile ed a quanto disposto dalla Legge in tema di salute e sicurezza), di contrasto alla ricettazione, riciclaggio e impiego illecito di denaro, nonché del Modello e del Codice. La Società monitora periodicamente la permanenza nel tempo, in capo ai fornitori, dei suddetti requisiti.

4.3 Rapporti con la Pubblica Amministrazione

Remu conduce con la massima trasparenza ed eticità i rapporti con i soggetti appartenenti alla pubblica amministrazione centrale o periferica, le autorità di vigilanza, le autorità indipendenti, i concessionari di pubblico servizio, i pubblici ufficiali, gli incaricati di pubblico servizio, i membri e i funzionari dell’Unione Europea, i pubblici funzionari di altri Stati esteri o organizzazioni pubbliche internazionali.
La Società adotta particolari cautele nei rapporti con la Pubblica Amministrazione in particolare con riferimento ad operazioni aventi ad oggetto: contratti; approvvigionamento di beni e servizi strumentali alla stipulazione di contratti; richieste di autorizzazioni, licenze e concessioni; richieste, gestione e utilizzazione di finanziamenti o benefici in genere, comunque denominati, di provenienza pubblica, sia nazionale che comunitari.
I rapporti con la Pubblica Amministrazione sono mantenuti esclusivamente tramite soggetti a ciò deputati ed espressamente autorizzati.

4.4 Rapporti con l’Autorità giudiziaria

Remu garantisce ed assicura la massima collaborazione e trasparenza nei rapporti con l’Autorità giudiziaria, italiana ed estera, per essa intendendosi un qualunque organo appartenente all’ordinamento giudiziario, ivi compresi gli organi inquirenti dell’Ufficio del Pubblico Ministero nonché organi giudicanti appartenenti ad ogni Tribunale (monocratico o collegiale) o Corte, in funzione temporanea o permanente.

4.5 Gestione finanziamenti e contributi pubblici

Non è consentito presentare dichiarazioni non veritiere a organismi pubblici nazionali o comunitari al fine di conseguire erogazioni pubbliche, contributi o finanziamenti agevolati o, comunque, al fine di conseguire un qualsivoglia vantaggio patrimoniale oppure per conseguire concessioni, autorizzazioni, licenze o altri atti amministrativi.
E’ fatto divieto di destinare somme ricevute da organismi pubblici nazionali o comunitari a titolo di erogazioni, contributi o finanziamenti, a scopi diversi da quelli per i quali sono stati assegnati.

4.6 Contributi e sponsorizzazioni

Le attività di sponsorizzazione, che possono riguardare i temi del sociale, dell’ambiente, dello sport, dello spettacolo, della musica e dell’arte, sono destinate solo ad eventi che offrano garanzia di qualità o per i quali Remu può collaborare alla progettazione, in modo da garantirne originalità ed efficacia.
In ogni caso, nella scelta delle proposte cui aderire, Remu presta particolare attenzione a ogni possibile conflitto di interessi di ordine personale o aziendale (ad esempio, rapporti di parentela con i soggetti interessati o legami con organismi che possano, per i compiti che svolgono, favorire in qualche modo l’attività di Remu).
Remu non eroga, in linea di principio, contributi a partiti, comitati ed organizzazioni politiche e sindacali.
Eventuali contributi possono essere erogati in modo rigorosamente conforme alle leggi vigenti ad associazioni non aventi scopo di lucro e con regolari statuti e atti costitutivi che siano di elevato valore culturale o benefico di valenza nazionale.
I Destinatari devono riconoscere che qualsiasi forma di coinvolgimento ad attività politiche avviene su base personale, nel proprio tempo libero, a proprie spese ed in conformità alle leggi in vigore.

4.7 Comunicazioni e informazioni societarie

In Remu è fondamentale una comunicazione chiara ed efficace nelle relazioni interne ed esterne. Infatti, la comunicazione e le relazioni esterne influenzano, direttamente e indirettamente, lo sviluppo aziendale.
È pertanto necessario che tali attività siano organizzate secondo criteri chiari e omogenei che tengano conto sia delle necessità delle diverse linee di business sia del ruolo economico e sociale di Remu.
Le informazioni verso l’esterno devono essere in ogni caso tempestive e coordinate in modo da trarre tutti i benefici derivanti dalla dimensione e dal potenziale di Remu.
I dipendenti incaricati di divulgare al pubblico informazioni attinenti a Remu, linee di business o aree geografiche, sotto forma di discorsi, partecipazioni a convegni, pubblicazioni o qualsiasi altra forma di presentazione, devono attenersi alle disposizioni emanate da Remu e ricevere, ove necessario, l’autorizzazione preventiva da parte di coloro a ciò delegati.

4.8 I controlli interni

Remu diffonde a tutti i livelli una cultura orientata all’attività di controllo per il contributo che essa dà al miglioramento dell’efficienza. Per controlli interni si intendono gli strumenti necessari a indirizzare, gestire e verificare le attività di ogni singola funzione aziendale con l’obiettivo di assicurare il rispetto della legge e delle procedure aziendali, proteggere il patrimonio di Remu, gestire efficientemente le attività e fornire dati contabili accurati e completi.
La responsabilità di realizzare un sistema di controllo interno efficace e comune ad ogni livello della struttura organizzativa. Pertanto tutti i dipendenti di Remu, nell’ambito delle funzioni svolte, sono responsabili della definizione e del corretto funzionamento del sistema di controllo e per nessun motivo saranno indotti a compiere o a omettere atti in violazione dei propri obblighi professionali e contrari agli interessi di Remu.

5) MODALITA’ DI ATTUAZIONE DEL CODICE ETICO

Le violazioni del presente Codice costituiscono comportamenti sanzionabili dalla Società in base al sistema disciplinare che costituisce parte integrante del Modello ed eventualmente anche in base alle normative vigenti ed agli altri codici esistenti in Società.
La mancata segnalazione di un fatto e/o di una circostanza idonea ad integrare il pericolo di una violazione del presente Codice costituisce anch’essa una violazione passibile di sanzione da parte della Società.
EPG invita i Destinatari a riferire, in forma scritta o verbale, tempestivamente all’OdV ogni irregolarità o violazione, al presente Codice, delle quali venisse a conoscenza.
La Società al fine di facilitare le segnalazioni e comunicazioni ha attivato appositi ed opportuni canali di comunicazione che ne garantiscono la riservatezza.
È attiva una apposita casella di posta elettronica riservata all’OdV il cui indirizzo è segnalazioni@remugroup.com.
Le segnalazioni possono essere inoltrate anche per iscritto ed anche in forma anonima, in busta chiusa, intestate all’OdV, presso il domicilio professionale di un suo membro.